Funzioni Strumentali

Come previsto dal C.C.N.L. Comparto Scuola, il Collegio dei Docenti delibera, per la piena attuazione del proprio piano dell’offerta formativa, un congruo numero di funzioni strumentali , da attribuire di anno in anno ad insegnanti della scuola che abbiano posto la propria candidatura presentando adeguato curriculum professionale. Attualmente i profili delle funzioni strumentali attivate nell’istituto sono i seguenti:

Compiti e ruoli della Funzione Strumentale : Revisiona, integra e aggiorna il P.T.O.F. nel corso dell’anno. Organizza la realizzazione dei progetti. Stende il documento ufficiale di sintesi da distribuire alle famiglie.Organizza, coordina le riunioni attinenti al proprio ambito e gli incontri di coordinamento organizzativo. Cura la documentazione relativa alla partecipazione degli studenti e/o dei docenti ad eventi  ed attività didattiche pomeridiane. Gestisce  le attività di autoanalisi e di autovalutazione dell’Istituto (in ingresso,in itinere e finali) fornendo informazioni riguardo alla qualità dei processi messi in atto, ai risultati prodotti e al grado di soddisfazione raggiunto. Opera in sinergia con le altre F.S., i referenti dei singoli progetti, i direttori dei dipartimenti, e i responsabili delle commissioni. Svolge un’azione di sostegno operativo per tutti i docenti impegnati nella realizzazione di iniziative progettuali. Promuove  e sostiene azioni di cooperazione didattico-professionale tra i vari ordini di scuola. Contribuisce  a sviluppare una visione unitaria dei valori educativi condivisi del’intera comunità scolastica. Controlla le procedure per la valutazione didattica.       Coordina  le attività volte all’ampliamento dell’offerta formativa(manifestazioni sul territorio ).
 

Compiti e ruoli della Funzione Strumentale: Propone  un modello “condiviso” di valutazione intermedia e finale sulla base delle richieste/osservazioni dei docenti. Gestisce l’accoglienza e l’inserimento dei docenti in ingresso. Rileva i disagi nel lavoro ed attiva modalità e/o interventi di risoluzione. Analizza  i bisogni formativi. Coordina gestisce il Piano annuale di formazione e di aggiornamento. Cura la documentazione educativa, informando in merito alla sperimentazione/realizzazione di buone pratiche metodologiche e didattico-educative, e all’efficacia e utilizzo di nuovi supporti tecnologici applicati alla didattica sulle iniziative di aggiornamento e di formazione professionale promosse in ambito locale e nazionale. Svolge  un’attività di assistenza e di supporto in merito a questioni di ordine didattico-organizzativo. Favorisce  scambi di conoscenze e competenze. Affianca,  in particolare i nuovi docenti con un’azione di consulenza. Promuove  uno stile di comunicazione e collaborazione costruttivo con e tra i docenti. Sostiene  la crescita professionale continua tramite sia contatti con esperti ed associazioni  che la raccolta/selezione di opportunità di formazione. Realizza progetti educativi con Enti esterni.

Compiti e ruoli della Funzione Strumentale Area 4 :Cura l’accoglienza e l’inserimento degli studenti con bisogni speciali, dei nuovi insegnanti di sostegno e degli operatori addetti all’assistenza. Diffonde la cultura dell’inclusione. Comunica progetti e iniziative a favore degli studenti con bisogni educativi  speciali. Rileva i bisogni formativi dei docenti, propone la partecipazione a corsi di aggiornamento e di formazione sui temi dell’inclusione. Offre consulenza sulle difficoltà degli studenti con bisogni speciali. Suggerisce l’acquisto di sussidi didattici per supportare il lavoro degli insegnanti e facilitare l’autonomia, la comunicazione e l’attività di apprendimento degli studenti. Prende  contatto con Enti e strutture esterne
Svolge attività di raccordo tra gli insegnanti, i genitori, e gli specialisti esterni. Condivide con il Dirigente scolastico, lo staff dirigenziale e le altre F.S. impegni e responsabilità per sostenere il processo di inclusione degli studenti con bisogni speciali. Promuove attività di sensibilizzazione e di riflessione didattico/pedagogica per coinvolgere e impegnare l’intera comunità scolastica nel processo di inclusione. Incoraggia gli insegnanti curricolari a coltivare e mantenere buone relazioni collaborative con i genitori - nel rispetto dei reciproci ruoli – allo scopo di arricchire la conoscenza degli stili educativi, delle dinamiche affettive/relazionali, degli interessi extrascolastici e delle problematiche individuali degli  studenti.
Propone con forza l’idea che l’intero corpo docente acquisisca le competenze indispensabili per interagire con successo con l’ampia gamma di bisogni speciali presenti oggi nella scuola, pur riconoscendo come irrinunciabili in taluni casi le risorse aggiuntive delle figure specializzate.

  • ANIMATORE DIGITALE  Ins. Irollo Giolinda Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Compiti e ruoli dell’ANIMATORE DIGITALE “comunicazione e gestione del sito informatico e gestione del registro elettronico”
Relativamente al sito : 

Garantisce la normale gestione del sito. Apporta  migliorie grafiche  e funzionali al sito. Collabora con il Dirigente Scolastico e il personale di Segreteria  nella predisposizione delle  comunicazioni interne e  nella individuazione delle priorità. Aggiorna  il sito web  d’Istituto mettendo a disposizione del personale e dell’utenza comunicazioni interne ed esterne all'Istituto favorendo la circolarità dell’informazione e la trasparenza. Pubblica  il POF, elenchi di libri di testo , progettazioni disciplinari,  materiali didattici e informativi. Aggiorna la modulistica on-line per agevolare un rapporto a distanza con la segreteria scolastica. Raccoglie e valuta in collaborazione con i docenti , il materiale fornito dagli alunni  che ne testimonino la creatività e gli interessi e i momenti significativi della  vita scolastica da pubblicare sul sito web d’Istituto.

Relativamente al registro elettronico:

 Garantisce la disponibilità ai docenti per la corretta compilazione del registro elettronico. Collabora con il Dirigente Scolastico ,  la Vicepreside  e il personale di Segreteria  nella predisposizione  dei dati per aggiornare il registro. Aggiorna i docenti sulle novità e i quesiti riguardanti le difficoltà riscontrate nella compilazione del registro contattando eventualmente il gestore. Si rende disponibile  durante gli scrutini per la compilazione  e la stampa delle schede.